Gruppo di Azione Locale Ogliastra

GAL OGLIASTRA - Gruppo di Azione Locale Ogliastra



Comuni Leader
osini.jpg ilbono.jpg jerzu.jpg seui.jpg perdasdefogu.jpg talana.jpg GAL Ogliastra - Comuni Leader triei.jpg elini.jpg gairo.jpg ussassai.jpg ulassai.jpg tertenia.jpg urzulei.jpg villagrande-strisaili.jpg

Cambio al vertice del GAL Ogliastra - 18/11/2021

In un’assemblea dei soci partecipata come non accadeva da tempo, il GAL Ogliastra ha rinnovato ieri il proprio Consiglio Direttivo; Consiglio Direttivo che non ha perso tempo, eleggendo, a conclusione dell’Assemblea, il proprio Presidente e il Vice Presidente.

Sarà Vitale Pili, 53 anni, Sindaco di Elini, a guidare il Consorzio nei prossimi 4 anni. Lo affiancheranno 6 consiglieri provenienti dalle diverse aree del territorio: Mariangela Serrau, Dott. Forestale, imprenditrice agricola, consigliere comunale di Osini ed ex sindaco, che ricoprirà il ruolo di Vice Presidente; Maria Lucia Boi, imprenditrice del terzo settore con diversi ruoli di rappresentanza territoriale e regionale; Daniela Arzu, Vice Sindaco di Talana e responsabile amministrativo Coldiretti Nuoro Ogliastra; Francesca Piras Responsabile uffici Confartigianato Nuoro Ogliastra; Antonio Doa, Amministratore del Comune di Arzana con delega all’Agricoltura e imprenditore agricolo e Mattia Melis imprenditore agricolo di Tertenia.

 “E’ un Consiglio Direttivo che rappresenta le diverse anime del mondo economico ogliastrino” afferma il neo Presidente Vitale Pili; “abbiamo deciso di mettere a disposizione il nostro tempo e le nostre competenze perché crediamo fortemente nelle potenzialità del GAL, l’unica forma di governance presente nel territorio dopo la soppressione della Provincia Ogliastra.

Pili succede a Piero Rubiu, agronomo villagrandese che ha guidato negli ultimi 2 anni il Consorzio.

“A nome di tutti i soci voglio ringraziare calorosamente il Presidente e il Consiglio Direttivo uscente per il lavoro svolto” afferma il neoeletto Pili, “abbiamo avuto modo di leggere la relazione di fine mandato e siamo consapevoli di quanto sia stato complicato arrivare fino a questo punto della Programmazione e di quanto il lavoro che ci aspetta sarà impegnativo. Vogliamo da subito aprire un dialogo con l’Assessorato all’Agricoltura per provare a smuovere una situazione ormai divenuta insostenibile”.

Al palo ci sono circa 2 milioni di euro, fermi in attesa che l’Organismo Pagatore provveda a validare i bandi sul sistema informativo SIAN.

Intanto il GAL procede con il suo ruolo di Agenzia di Sviluppo programmando e attuando altri progetti anche al di fuori della programmazione LEADER. Recentemente il Consorzio ogliastrino ha ottenuto un finanziamento dell’agenzia Sardegna Ricerche,  200 mila euro per un progetto teso a sperimentare forme di governance nel settore turistico e a programmare e attuare il piano di sviluppo della Destinazione Ogliastra. “Un progetto che ci consentirà di uscire dai limiti territoriali del LEADER” continua Pili, che, promette “non sarà l’unico”.

Condividi