Gruppo di Azione Locale Ogliastra

GAL OGLIASTRA - Gruppo di Azione Locale Ogliastra



Comuni Leader
elini.jpg ulassai.jpg villagrande-strisaili.jpg gairo.jpg ilbono.jpg osini.jpg triei.jpg seui.jpg talana.jpg ussassai.jpg urzulei.jpg jerzu.jpg tertenia.jpg perdasdefogu.jpg GAL Ogliastra - Comuni Leader

Bando Misura 323 Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale

Bando Misura 323 - Bando Azione 2 - Bando Azione 3

Misura 323 "Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale"

Bando Enti Pubblici Azione 2 - Valorizzazione del patrimonio architettonico, storico e culturale, Bando Privati Azione 2 - Valorizzazione del patrimonio architettonico, storico e culturale:

├Ę finalizzata al recupero e/o riqualificazione di aree, siti e fabbricati di interesse storico culturale, architettonico, artistico, etnoantropologico, ambientale e paesaggistico che costituiscono espressione della storia, dell'arte, della cultura e del saper fare locale

Misura 323 "Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale"

Bando Enti Pubblici Azione - 3 Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna, Bando Privati Azione - 3 Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna:

ha come obiettivo specifico quello di promuovere interventi per la conservazione, il restauro e la riqualificazione degli elementi architettonici fondanti del paesaggio rurale e del patrimonio rurale,. L'azione ├Ę finalizzata al recupero delle strutture caratterizzanti, per uso dei materiali, forme e tipologie costruttive, il paesaggio rurale (es: muretti a secco, capanne dei pastori, vecchi mulini e frantoi, pinnettos, cortes, portali, fontanili e pozzi, forni, lavatoi, spazi ad uso comune, etc.)

RETTIFICA BANDO 323 AZIONE 3 - 18 OTTOBRE 2013

Il GAL Ogliastra rende noto che, in riferimento al Bando Misura 323 Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale: Azione 3 -  Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna, si dispone la rettifica, approvata con Determina del Direttore n. 4 del 18  ottobre 2013,  in quanto all'Art. 6 del Bando, per mero errore materiale, sono stati riportati tra gli Interventi ammissibili "impianti, attrezzature e arredi solo se strettamente connesse al progetto di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo degli elementi tipici e caratteristici del paesaggio agrario e degli spazi comuni".


Tale tipologia di intervento non risulta inserita tra quelli ammissibili a finanziamento nell'ambito dell'azione 3, come risulta dal documento relativo agli interventi ammissibili e non ammissibili inviato dal Servizio Sviluppo Locale in data 24 marzo 2011, pertanto si ├Ę provveduto a sostituire l'art. 6 nella parte relativa agli Interventi ammissibili.

Il Bando rettificato ├Ę inserito tra gli allegati sottostanti.

Con Determina del Direttore n. 1 del 7 novembre 2013, la scadenza per la presentazione delle domande telematiche ├Ę posticipata a luned├Č 25 novembre 2013.

 

CON DELIBERA N.1 DEL 13 NOVEMBRE 2013, LA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE E' POSTICIPATA A LUNEDI' 2 DICEMBRE 2013 E I BANDI SONO STATI RETTIFICATI ALL'ART. 7 "CRITERI DI VALUTAZIONE" ELIMINANDO LA FRASE "per essere ammesse le proposte dovranno raggiungere un punteggio minimo di 5 punti".

 

Con Determina n. 5 del 14 marzo 2014 sono state approvate le prime graduatorie provvisorie relative alla Misura 323 "Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale" Azione 2: Valorizzazione del patrimonio architettonico, storico e culturale, rivolto agli Enti Pubblici,Azione 2: Valorizzazione del patrimonio architettonico, storico e culturale, rivolto ai privati; Azione 3: Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna, rivolto agli Enti Pubblici, Azione  3: Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna rivolto ai Privati.

 

Si ricorda che le prime graduatorie sono basate sui dati e sulle dichiarazioni rese nella domanda e nella scheda tecnica dai richiedenti.

I criteri di valutazione saranno accertati una volta aperta la fase istruttoria dei progetti.

 

Con Determina del Direttore n. 8 del 16 maggio 2014 ├Ę stato approvato l'aggiornamento delle prime graduatorie, sulla base delle risultanze dei controlli di prima ammissibilit├á. Le graduatorie sono disponibili in allegato.

 


Condividi