Gruppo di Azione Locale Ogliastra

GAL OGLIASTRA - Gruppo di Azione Locale Ogliastra



Comuni Leader
ulassai.jpg triei.jpg seui.jpg gairo.jpg villagrande-strisaili.jpg perdasdefogu.jpg elini.jpg urzulei.jpg tertenia.jpg osini.jpg ussassai.jpg GAL Ogliastra - Comuni Leader jerzu.jpg ilbono.jpg talana.jpg

Perdasdefogu

Panorama del Comune di PerdasdefoguIl Comune di Perdasdefogu è situato nella parte meridionale dell’Ogliastra. Il territorio presenta numerose attrattive dal punto di vista geologico e botanico ed è per questo oggetto, da diversi anni, di frequenti analisi scientifiche da parte di università italiane e straniere. La vegetazione è ricca e diversificata: oltre ai boschi di leccio si trovano macchie a corbezzolo, ginepro, fillirea, erica e timo che si estendono tra i tacchi di roccia calcarea rendendo il paesaggio molto suggestivo. Numerosi sono i corsi d’acqua presenti, che in alcuni casi formano delle bellissime cascate, come quella di Luesu.

Nel territorio di Perdasdefogu, a nord nord-ovest del paese, è presente il Parco Naturale di Bruncu Santoru, istituito agli inizi degli anni ’80 al fine di tutelare un’area particolarmente interessante dal punto vista naturalistico e paesaggistico.

Nell’area, oltre alla fauna presente, sono stati introdotti recentemente il cervo sardo ed il muflone, che pur appartenendo in passato alla fauna autoctona, erano ormai scomparsi.

Una parte del territorio comunale è compresa nel Parco Geominerario della Sardegna; in essa esiste infatti un piccolo giacimento di antracite che fu sfruttato dagli anni precedenti la seconda guerra mondiale fino agli anni immediatamente successivi, con l’apertura di tre miniere.

Nel territorio di Perdasdefogu sono inoltre presenti importanti testimonianze della età prenuragica, e sino all’età romana. Dell’età prenuragica sono presenti quattro Domus de Janas ascrivibili al Neolitico; tre di esse si trovano in località Baccu Olia e costituiscono una piccola necropoli, mentre la quarta si trova in località Orruinas e sembra essere isolata. Dell’età nuragica è presente un numero considerevole di insediementi: molto importanti il nuraghe di Monte “S’Orku ‘e Tueri” e di “Su Perduxeddu” e le tombe di giganti di “S’Abba ‘e Ferru” e di “Su Filissiu”. Resti di insediamenti romani si rinvengono in località “Sa Siliba”, a “Sa Serra” e a “Tacchixeddu”.

Oltre ai citati nuraghi, sono presenti numerose grotte, ne sono state censite circa 55; tra tutte, la più suggestiva è sicuramente la grotta di “S’Angurtidorgiu”, una delle cavità carsiche più apprezzate d’Europa.

Per gli amanti degli sport all’aria aperta, il territorio di Perdasdefogu offre interessanti soluzioni: è possibile praticare attività di birdwatching, ecoturismo, bike-canyoning, ciclotrekking e cicloturismo.

 DIDASCALIA

Manifestazioni

Le manifestazioni più importanti sono quelle legate alle festività religiose; l’ultima domenica di maggio si festeggia Santa Barbara; il simulacro della Santa viene portato in processione alla chiesetta campestre che si trova a pochi chilometri dal paese, dove si celebra la messa; successivamente si pranza all’aperto e si balla al suono della fisarmonica. La sera si torna in paese in processione fino alla parrocchia, dopo di che i festeggiamenti continuano in paese fino a tarda notte con balli e spettacoli musicali.

Il 30 giugno si festeggiano i Santissimi Pietro e Paolo, patroni del paese; infine l’11, il 12 e il 13 settembre si festeggia in onore di San Salvatore.

Sito web del Comune di Perdasdefogu

Condividi