Gruppo di Azione Locale Ogliastra

GAL OGLIASTRA - Gruppo di Azione Locale Ogliastra



Comuni Leader
GAL Ogliastra - Comuni Leader ussassai.jpg urzulei.jpg ulassai.jpg perdasdefogu.jpg gairo.jpg talana.jpg triei.jpg tertenia.jpg jerzu.jpg ilbono.jpg elini.jpg seui.jpg osini.jpg villagrande-strisaili.jpg

Loceri

Loceri è un ospitale paese situato nell’area centro-orientale dell’Ogliastra, a 206 metri sul livello del mare.

Grazie alla sua posizione geografica, Loceri è il luogo in cui la montagna si sposa con il mare: distante appena 20 Km dal  Gennargentu e dal Lago Flumendosa e solo 10 km dalle bellissime spiagge della costa ogliastrina.

Ricco di un variegato patrimonio naturalistico, il paese ha origini molto antiche; lo dimostrano le importanti testimonianze archeologiche presenti su tutto il territorio: dalle Domus de janas di “Sa Mardona” ai nuraghi di “Nuraxi”, “Serra Uleri” e “Cea”, località in cui sono presenti anche numerose tombe dei giganti.

Particolarmente caratteristica è la Chiesa campestre di S. Bachisio, risalente al XVI sec. Attorno quest’ultima si trova “su stauli” nel quale, un tempo,  si ospitavano i  pellegrini che arrivavano da lontano per chiedere una grazia al santo o sciogliere un voto e che restavano a dormire.

Numerosi murales, alcuni tra i più grandi in Sardegna, colorano il paese esaltando le tinte della rigogliosa natura che lo caratterizza, ed offrono ai turisti che sostano nell’accogliente centro abitato di Loceri una immagine che ricalca pienamente l’identità e l’ospitalità che contraddistingue questo territorio.

Ai colori si aggiungono i sapori legati alle tipicità enogastronomiche loceresi (i piatti tipici di terra, quali "culurgiones", "caccoi de forru", formaggi, prosciutti, amaretti, "pardulas", gattò, "paniscedda", mustacciolus, goeffusu si sposano agli ottimi vini e al genuino olio di oliva caratteristici del territorio), e i saperi custoditi dagli abitanti del paese e riproposti durante la rassegna “Antichi Mestieri” che nel mese di agosto richiama numerosi visitatori, dedicata alla riscoperta e valorizzazione degli antichi mestieri legati alle produzioni artigianali tipiche: Loceri è infatti nota per i preziosi ricami a mano e i lavori all'uncinetto frutto di tradizioni tramandate nel tempo, e per le bellissime ceramiche create nei laboratori presenti nel paese.

 S. Bachisio: festa e antichi riti

Loceri dedica festeggiamenti speciali al santo della pioggia, che quasi ogni anno mantiene la sua promessa “piovana” in occasione della festa. Si tramanda l’antico cerimoniale della richiesta di grazia secondo una tradizione consolidata nel tempo: anticamente, infatti, per chiedere la grazia al santo si doveva attraversare a piedi il fiume adiacente al paese e, con addosso solo una veste, camminando rigorosamente in ginocchio, si doveva arrivare alla Chiesa campestre di S.Bachisio, facendo il giro sino alla croce dalla quale si faceva partire la processione, per poi entrare in chiesa, sempre in ginocchio e con una candela accesa in mano.

Una volta in chiesa e dopo la messa, , il rito cerimoniale prevedeva che, in ginocchio, si facesse un giro intorno alla Statua del Santo, per poi, infine, consegnargli la candela. In questo modo, la grazia sarebbe stata concessa entro un anno.

Sito web del Comune di Loceri

Condividi